lunedì 7 maggio 2007

Anticraft: Beltane 2007

Il magazine per la crafter anarchica propone anche in questo numero numerose idee creative e insolite.
Pentacle è un'esoterica borsina tonda caratterizzata da un grande pentacolo. Lavorata in rosso e nero così come proposto ricorda alternativamente, almeno a noi italiani, il Milan o le Brigate Rosse; in alternativa la lavorerei in giallo oro e nero (usando il nero per il bordo e il pentacolo) che ricordano più da vicino i tarocchi Ryder-White.
Il borsellino Foetus è forse un po' fortino per i miei gusti, mentre Seven-Ten Split è l'ennesima borsa soportiva (questa volta da bowling) riprodotta in maglia follata.


Tsantsa invece mi ha immediatamente catturata, una borsa a forma di testa ridotta, una sorta di trofeo-amuleto che potrebbe contenere simbolicamente (e incruentemente) una vendetta contro un nemico, ma anche un oggetto spiritoso da appendersi in casa. Come Bad Juju può far parte del patrimonio di qualsiasi strega con i ferri degna di questo nome.
Piu tradizionali, ma non poi troppo, sono le calze Vinnland, lavorate con riche accorciate dalla punta in su.

3 commenti:

Vally ha detto...

mi fa un po senso la testa......

lulu ha detto...

Streghe? Si parla di streghe e di tarocchi? Sono la mia passione. Le carte mi parlano. In particolare gli Arcani maggiori. E' un po' di tempo che non le ascolto...Forse stasera le recupero e mi faccio un giro.
I feticci lanosi, specie la testa, che fa un po' senso a Valentina, potrebbero fare da cornice durante una lettura.
Lulu. Unfilodi.

Justine ha detto...

Certo il feto è veramente hard core, cmq massima ammirazione per tanta creatività!!!