venerdì 4 dicembre 2009

Otaku ai ferri


In rete, tra chi lavora a maglia, c'è una sorta di culto per le riviste giapponesi, con modelli spesso originalissimi e descritti in schemi praticamente privi di spiegazioni scritte e basati principalmente sui grafici. Ebbene, nelle edicole italiane in questo momento trovate un numero di Trendy Girl interamente dedicato alle traduzioni di pattern chiaramente provenienti di ariviste giapponesi. Purtroppo, la rivista non riporta la fonte originale né in gerenza né altrove: conoscendo un minimo i pregressi viene da chiedersi se le traduzioni siano state fatte con autorizzazione. Inoltre, anche le traduzioni, nelle limitate parti di testo, mi paiono abbastanza modeste: chi ha già pratica con l'interpretazione dei pattern giapponesi non avrà problemi a basarsi uniscamente sui dettagliatissimi grafici, chi è abituato agli schemi italiani potrebbe essere invece in grossa difficoltà. per finire, conviene sottolineare che i modelli non sono stati adattati, questo significa che sono basati sulle misure delle donne giapponesi che tendono ad essere più minute di noi occidentali, ergo i maglioni presentano come unica taglia giroseno da 82-88 cm, decisamente insuficiente per un'adulta o un'adolescente nostrana. In ogni caso, la rivista è consigliabile per la freschezza della proposta, forse non esilarantemente nuova per chi già conosce lo stile giapponese e bazzica i vari Ondori, Keito Dama, Rich More e Let's Knit, ma sicuramente rivoluzionaria per la media delle magliste italiane.

8 commenti:

Viviana ha detto...

ho comprato due numeri di questa rivista circa 4/5 anni fa, cioè lo stesso identico volume mostrato in foto...non ho mai capito da dove viene e se ne fossero usciti altri, temo che sia una pubblicazione casuale, in molti sensi.
però fantastica!

wildfennel ha detto...

qualquno sa dove trovarla questa rivista? ho chiesto alla mamma di portarmela quando arriva da milano per natale, ma non riesce a trovarla da nessuna parte.

valeria ha detto...

io la ho vista in diverse edicole a roma.

Anonimo ha detto...

io ne comprai uno tanto tempo fa a civitavecchia (rm) era un numero monografico sulle borse con molti schemi jap che avevo nei libri comprati via internet. Ho provato a mandare email alla casaeditrice ma non ho mai ricevuto risposta.
Ma sopratutto non ho mai piu' visto la rivista in giro. Io sono di Roma come Valeria e volevo chiederle se puo' segnalare dove le ha trovate cosi' mi faccio questo bel regalo di natale! ;-)

Anonimo ha detto...

scusate non sono molto pratica . Il post precedente è mio. sono sabina

wildfennel ha detto...

grazie dell'informazione valeria e sabina. buon natale barbara

Anonimo ha detto...

valeria non sei piu' passata di qui?
come si fa a contattarti?
per contarmi :sabina@caruso.it

micaela ha detto...

non ci credo!!!allora questa rivista è conosciuta!!! io la adoro ne ho 2 e sono la mia enciclopedia della maglia. sono le uniche che conservo da anni!!!