giovedì 8 marzo 2007

Pezze, pezzette e riquadrotti

Durante la trasmissione di lunedì, la Pina ha lanciato anche un'altra iniziativa legata alla NABA e al suo programma sulla maglia. Si tratta della costruzione di una grandissima coperta realizzata con riquadri a maglia e uncinetto inviati dalle ascoltatrici e dagli ascoltatori di tutt'Italia (e magari anche dall'estero). I riquadri verranno poi riuniti in una megacoperta dagli studenti della Naba, la quale coperta (o forse i proventi della sua vendita) verrà donata a un'istituzione benefica.

Ora, il riquadro a maglia è uno dei lavori più frequenti eseguiti da qualsaisi maglista, non per diletto ma perché prima di ogni lavoro è buona norm lavorare un "imparaticcio" per testare il filato e il punto. Non solo, ma i riquadri di prova sono anche i primi lavoretti che molti, anzi praticamente tutti, fanno per impadronirsi della tecnica. Spesso, poi, questi riuadri spaiati finiscono in coperte e cipertine multicolori.
Nonostante paia una cosa noiosa, in realtà lavorare un riquadro è molto interessante. Si tratta di un minuscolo progetto, senza forme e senza particolari pretese, ottimo per sperimentare nuove tecniche, sia ai ferri che all'uncinetto.
Il modulo più semplice in assoluto da realizzare ai ferri è semplicemente a punto legaccio: si montano le maglie e si lavorano i ferri tutti a dritto finché l'altezza non corrisponde alla lunghezza, poi si intrecciano le maglie. Per i riquadri a maglia rasata o con punti traforati o di altro tipo ma su base di maglia rasata, meglio è aggiungere un bordo a grana di riso o a maglia legaccio, per evitare che il riquadro si arrotoli.
Addirittura, c'è chi, come Nona, ha deciso di aprire un blog tutto di riquadri campione, gli imparaticci o, in inglese, swatches. Lì potrete trovare una nuova idea al giorno se desiderate produrre anche voi il vostro bel riquadro. Qui, di tanto in tanto, nelle prossime settimane, proporremo qualche schema per fare dei riquadri sia a maglia che all'uncinetto.

Se deciderete di partecipare all'iniziativa, i riquadri andranno spediti a:

Redazione di Pinocchio
c/o Radio DeeJay
via Massena 2
20145, Milano

1 commento:

Cinzia ha detto...

Trovo che sia un'idea davvero lodevole!
Avevo già sentito di copertine assembrate con pezzi di stoffa ricamati a punto croce e, poi, vendute per beneficenza ... ma questa è la prima volta che sento un'iniziativa "lanesca".
Ho un sacco di avanzi di lana ... penso che parteciperò volentieri!
Grazie per averci messo al corrente della cosa